Oracle non molla

Aziende

Tutti sembrano restare nelle loro posizioni: Oracle ribadisce il suo
interesse verso l’acquisto di PeopleSoft, mentre quest’ultima non vuole
cedere.

Oracle, a sorpresa, lo scorso venerdì ha deciso di abbassare il valore dell’Opa nei confronti di PeopleSoft, pur ribadendo la sua intenzione ad acquisire quella società. La nuova offerta è di 21 dollari per azione, con una maggiorazione del 21% rispetto alla chiusura di PeopleSoft in quel momento, rispetto alla precedente offerta che era di 26 dollari. Complessivamente, l’offerta di Oracle è ora di 7.7 miliardi di dollari, contro i 9.4 miliardi di prima. PeopleSoft ha dichiarato che valuterà l’offerta, ma ritiene che le mosse di Oracle vengano fatte solo per danneggiare ulteriormente la loro società. In appena tre mesi, le azioni di PeopleSoft sono scese di circa il 20% e anche dopo questo ultimo annuncio, le quotazioni sono calate ancora. Di tutt’altro tenore le dichiarazioni di Jeff Henley, chairman e cfo di Oracle, il quale ha detto che questa nuova proposta riflette i cambiamenti del mercato e la situazione di PeopleSoft, e porterà vantaggi sia agli azionisti che alle due aziende.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore