Oracle offre a Mark Hurd 11 milioni di dollari

AziendeManagementMarketingNomine

La saga continua: Oracle pagherà ad Hurd una salario annuale di 950.000 dollari, oltre a un bonus di oltre 10 milioni di dollari nel 2011

La nomina di Mark Hurd a co-presidente di Oracle è costata una causa legale all’ex Ceo di Hp. Tuttavia il passaggio di Murk Hurd, da Hp a Oracle (dopo la cacciata per via di uno scandalo rosa/ amministrativo), ha fruttato “solo” 11 milioni di dollari al nuovo co-presidente nominato da Larry Ellison. La saga sui quotidiani e siti finanziari continua. Da Bloomberg al Financial Times fioccano notizie su Mark Hurd (il FT l’ha definita la soap opera). Al momento del “licenziamento”, Hp aveva pagato a Hurd un pacchetto fra i 35 e i 40 milioni di dollari (basato sul valore delle azioni).

Ai primi di agosto Hp ha mandato via il suo Ceo Mark Hurd, coinvolto in uno scandalo rosa/amministrativo (erano state truccate piccole spese contabile per impedire che l’azienda scoprisse una “inappropriata relazione”). Ora Hp ha deciso di portare Hurd in tribunale per impedirgli di divulgare segreti commerciali sui suoi business. Oracle ha già risposto ad Hp: la causa a Hurd ha il sapore della vendetta. Ma poiché molti clienti fanno girare database Oracle su computer HP di fascia alta, Oracle e Hp devono continuare a cooperare.

Oracle pagherà ad Hurd una salario annuale di 950.000 dollari, oltre a un bonus di oltre 10 milioni di dollari nel 2011 (5 milioni più altri basati su performance). Il titolo di HP ha perso il 3% in borsa.

Matk Hurd, co-presidente di Oracle
Matk Hurd, co-presidente di Oracle

Dì la tua in Blog Café: Perché Ellison ha voluto Hurd

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore