Oracle OpenWorld 08, dalla virtualizzazione al cloud computing

Aziende

All’evento in corso a San Francisco, Oracle ha rilasciato Oracle VM 2.1.2 e spiegato la sua strategia nel mercato della virtualizzazione

Oracle OpenWorld 08 è in corso a San Francisco. In questa cornice Oracle ha già svelato cosa intende fare per rafforzarsi nel cloud computing: a partire da un accordo con Amazon EC2 ( Elastic computer cloud ).

Oracle ha preferito la via delle partnership allo sviluppo autonomo scelto da Microsoft nel mercato Saas e cloud computing. Per Ec2 Oracle rilascerà specifiche ‘immagini’ virtuali del software, dette Ami (da Amazon Machine Images) per il database 11g, il middleware Fusion e anche per la piattaforma Oracle Enterprise Linux. La sicurezza dei dati critici è affidata a Secure Backup Cloud Module, per S3 di Amazon.

Per gli sviluppatori, c’è la comodità di poter utilizzare i servizi di Amazon con gli esistenti prodotti dell’infrastruttura di Oracle, senza dover spendere altro per nuove licenze di Oracle.

Infine, nella virtualizzazione, Oracle ha annunciato il rilascio di Oracle VM 2.1.2, con alta disponibilità per guest system, migrazione live di macchine virtuali a nuovi server fisici, e la possibilità di convertire server Linux fisici o virtual machine di VMware in Oracle VM virtual machine. I prezzi partono da 599 dollari per macchine con due processori e 1,199 dollari per macchine con numero illimitato a Cpu per anno.

Leggi anche: Al via Oracle OpenWorld 2008

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore