Ordine e creatività

Sistemi OperativiWorkspace

Paint Shop Photo Album semplifica l’organizzazione e la stampa delle immagini.

I software per gestire le nostre collezioni fotografiche possono essere divisi in due categorie: da una parte quelli che puntano a visualizzare i file delle immagini contenute nelle cartelle (per esempio ACDSee); dall’altra i database come Adobe Photoshop Album, che mirano a indicizzare tutte le foto in un unico album, a prescindere dalla cartella in cui sono memorizzate. Quale metodo preferire? I meno esperti scelgono senza dubbio il primo, in quanto la gestione dalle cartelle è di immediata comprensione. Anche Paint Shop Photo Album 5 funziona così e si conferma molto semplice da utilizzare, come lo era stato il suo predecessore. Del resto questo tipo di applicazioni tanto semplici quanto efficaci hanno adottato un’interfaccia che difficilmente potrebbe migliorare. Per questo motivo Photo Album 5 tende a privilegiare i servizi accessori alla semplice visualizzazione e organizzazione delle fotografie tramite parole chiave. La Barra degli strumenti offre funzioni essenziali di fotoritocco, masterizzazione, presentazione, stampa, montaggio di foto panoramiche, insieme con altre funzioni molto interessanti per chi non si vuole limitare a “guardare” gli scatti sul monitor del proprio computer. Tuttavia questa ecletticità si paga in termini di prestazioni. Quando si tratta di avviare il programma, acquisire le immagini da fotocamera e dare la prima occhiata curiosa alle fotografie, i tempi di caricamento iniziali sono lunghi, quasi frustranti (abbiamo provato Photo Album 5 su un computer con 256 Mb di RAM, requisito consigliato sulla confezione stessa). Per questo motivo è impensabile utilizzare il programma per aprire “al volo” fotografie scaricate da Internet o arrivate via posta elettronica. Photo Album va utilizzato se si ha in mente un progetto particolare: superato lo scoglio del suo lento avvio, il software di Jasc (che produce anche Paint Shop Pro, arrivato alla versione 9 in italiano) si rivela uno strumento versatile dedicato soprattutto alle famiglie e a chi non si accontenta di avere una collezione di fotografie su disco fisso. Si possono creare calendari, album decorati, etichette per CD, biglietti d’auguri, gallerie Web, presentazioni animate e VideoCD: anche se da questo punto di vista le novità non sono eclatanti, le procedure guidate sono accessibili per tutti, e i modelli predefiniti sono così tanti da soddisfare i gusti di tutta la famiglia. Tra le funzioni nuove, quella più interessante è PhotoSafe, un sistema di archiviazione periodico, solo su CD, in grado di gestire il backup delle immagini man mano che sono visualizzate dal programma. Nell’angolo in basso a destra della finestra del programma è sempre presente l’indicazione in Mb della quantità di immagini pronte per la masterizzazione. L’ultima nota è relativa ai servizi forniti da terze parti: negli Stati Uniti gli utenti di Photo Album 5 godono di un canale privilegiato per la stampa di fotografie e la creazione di album rilegati a prezzi concorrenziali. Purtroppo la versione italiana non prevede la possibilità di attivare queste funzioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore