Orgoglio pedofilo nella Black list

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

Il sito tedesco è stato bloccato dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni

Il decreto interministeriale del 29 gennaio 2007, annunciato e voluto dal Ministro Gentiloni, è entrato in funzione per bloccare il sito dell’Orgoglio pedofilo o Love boy day: pur essendo ubicato all’estero, e quindi non soggetto alla legge italiana, il sito è stato censurato e messo nella Black List. Il decreto mira a stroncare il fenomeno della pedopornografia online. Il pedoporno è una piaga che sta trovando purtroppo terreno fertile anche sui mondi virtuali come Second Life, anche se Linden Lab sta vagliando la possibilità di vietare l’accesso ai minori di 18anni per recidere alle radici la pedofilia virtuale. Il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha ringraziato la Polizia Postale e gli Internet Service Provider italiani per aver filtrato il sito tedesco su tutto il territorio nazionale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore