Ormai niente può fermare Linux, sostiene IDC

ComponentiWorkspace

Prevista una crescita positiva fino al 2007, nonostante che alcune questioni legali possano ritardarla temporaneamente

Secondo gli analisti di IDC, le vendite unitarie di server basati su OS Linux, per quanto riguarda l’Europa occidentale, totalizzeranno quest’anno la cifra di 182.000, cifra che dovrebbe triplicare entro il 2007, portando profitti per 1,9 miliardi di dollari. Tali dati sono contenuti nel white paper di IDC intitolato «Linux as a Platform for Business», preparato per il primo LinuxWorld UK, che si svolgerà il 3-4 settembre 2003 presso il National Exhibition Centre (NEC) di Birmingham. L’anno scorso, il 15% dei server sono stati forniti con Linux, l’1,4% in più rispetto all’anno precedente. Ma il basso costo del sistema operativo significa che ha rappresentato solo il 5,1% dei profitti industriali. Martin Hingley, vice presidente di IDC Sistemi Europei e coautore dello studio, ha dichiarato «Non vedo nulla che al momento possa arrestare la crescita di Linux. Troppo tardi per fermarlo sul nascere e, anche se dovessimo assistere a qualche rallentamento dovuto a questioni legali legate all’open source, queste andranno risolvendosi». Hingley ha aggiunto che il sostegno da parte del settore pubblico è molto forte e che c’è stata una grande adesione anche da parte dei servizi finanziari e dei rivenditori. «È un mercato guidato dagli utenti», commenta Hingley. «Dove si assiste ad un rallentamento della produzione, come ora, i vendor devono ascoltare gli utenti, preoccupati per i costi» . Lo studio, che ha raccolto il feedback proveniente da 1.000 compagnie, ha rilevato un incremento di utenti Linux, a favore della sua robustezza, scalabilità e anche, più polemicamente, delle sue potenzialità manageriali. Secondo gli analisti, è troppo presto per fare pronostici sulla diffusione di Linux versione desktop. Ciononostante, il 15,5% degli utenti ha già preso in considerazione Linux quale valida alternativa a Windows.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore