Otto domini Internet su dieci vengono rinnovati

MarketingNetworkProvider e servizi Internet

I domini Internet resistono all’era dei social network. VeriSign: il rinnovo dei domini è stato del 72,7% nel 2010. I dati di Register.it

Nonostante l´ascesa dei social network, il dominio continua ad avere un ruolo centrale per chiunque voglia creare o mantenere la propria identità web. Lo dimostra la crescita del 6,3% delle registrazioni
nello scorso anno del report di VeriSign. Raggiunto il totale di 205.3 milioni di domini Internet: solo nell’ultimo trimestre sono stati registrati 3.5 milioni di nomi a dominio, con un incremento dell’1,7% sul terzo trimestre del 2010.

I domini sono un passpartout per il business online. Riporta Register.it: “Soprattutto per chi si costituisce legalmente come società o libero professionista il primo passo da compiere è la scelta del dominio. Da qui si inizia per creare la propria identità sul web. In ottica business, il dominio rimane quindi il principale riferimento. Oltre al dato di registrazione, particolarmente rilevante è anche il dato di rinnovo del dominio: VeriSign dichiara infatti che il rinnovo  dei domini è stato del 72,7% nel 2010″.

Per  Register.it il tasso di rinnovo è ancora più alto, superiore all´80%. “Questo pertanto indica che chi registra il suo dominio, 8 volte su 10 rinnova, a dimostrazione della necessità di avere e mantenere un dominio. A livello di ccTLD (Country Code Top-Level Domain, ovvero domini internet di primo livello generalmente utilizzati o destinati ad un paese), se dai dati di VeriSign si registra una crescita globale bassa,
rispetto all´ultimo anno (0,3%), per quanto riguarda i nostri brand, diffusi a livello europeo, il dato è sostanzialmente più alto di poco inferiore al 30%. Siamo infatti leader di mercato nei paesi in cui
operiamo e da questo punto di vista circa il 30% delle registrazioni che vengono effettuate è sul ccTLD rappresentativo del paese in cui operiamo (.it per Register.it, .fr per Amen.fr, etc).
Infine nei fenomeni di traffic refining o domain parking – ovvero la registrazione di un nome di
dominio senza usarlo per servizi come l’e-mail o un sito web – secondo VeriSign il dato relativo alla registrazione dei domini (6,3%) può essere considerato un valore di crescita “sano”, proprio per la costante
diminuzione che questi fenomeni hanno avuto nel corso degli ultimi mesi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore