Ovum: La banda larga mobile è un mercato in forte crescita

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Soltanto notebook, netbook e tablet si attesteranno a 554 milioni di connessioni entro il 2015. Le stime di Ovum per un mercato da oltre 220 miliardi di dollari

La banda larga mobile sarà un mercato da 220 miliardi di dollari entro il 2015. Trainata da smartphone e tablet, la domanda di banda larga mobile è in crescita esplosiva. Soltanto notebook, netbook e tablet si attesteranno a 554 milioni di connessioni entro il 2015. Per i dispositivi a schermo più piccolo si stimano 3 miliardi pari all‘82% delle connessioni.

La società di analisi Ovum afferma che il mercato globale della banda larga mobile totalizzerà 223 miliardi di dollari entro il prossimo quadriennio, con una crescita del 17% all’anno. Ma non sono tutte rose: gli operatori mobili dovranno “inventarsi” nuove strade per monetizzare il business della banda larga mobile, visti gli alti costi da sostenere per star dietro alle richieste di banda dei cosidetti “over the top” (gli application store di Apple, Google, Facebook eccetera). Franco Bernabé, in qualità di presidente di Gsma, ha già chiesto ai Big IT di “pagare il conto”.

La crescita media annuale (compound annual growth rate o CAGR) sarà del 28% per le connesioni broadband totali, da 899 milioni di connessioni nel 2010 a 3 miliardi nel 2015. Per le connessioni dei Big-screen si parla di un CAGR del 28% in fatturato, da 102 miliardi di dollari a 223 miliardi di dollari in un quadriennio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore