P2p, Mpaa a caccia di newsgroup

Marketing

La crociata anti file sharing colpisce anche gruppi di discussione e motori di ricerca peer to peer

Tempi sempre più duri per il peer to peer illegale. Dopo la chiusura del server Razorback2, la Mpaa (Motion picture association of America) in prima fila nella crociata contro il file sharing, ha effettuato sette denunce. Non solo BitTorrent e Donkey, ma anche newsgroup di semplice indicazione

e non indicizzazione, sono finiti nel mirino delle major che combattono con tutte le armi a propria disposizione il fenomeno del peer to peer. Secondo Eff (Electronic Frontier Foundation), sulla leicità o meno di questi servizi, nessuna corte si è mai pronunciata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore