Pa alla prova degli emoticon: 700mila giudizi espressi

Autorità e normative

La riforma della Pa, voluta dal ministro Renato Brunetta, fa il punto: 100 enti coinvolti; 700mila giudizi espressi via Internet, cellulare e totem touchscreen; la soddisfazione verso i servizi al cellulare e allo sportello supera però quella online. Al via la Pec e la firma digitale in 5700 piccoli comuni

Il progetto emoticon (anche noto con la formula Mettiamoci la faccia ), applicato alla Pubblica Amministrazione nell’era Brunetta, riporta che, al 30 settembre 2009, supera i 100 gli enti coinvolti (Comuni al 62%, Province al 9%, Asl al7%, enti di previdenza e assistenza al 5%; Fisco, Authorities, Camere di commercio); i giudizi espressi, via Internet, cellulare e totem touchscreen in 500 sportelli, hanno raggiunto quota 700 mila; prevalgono i giudizi positivi sui servizi, ma il livello di soddisfazione si abbassa online (fermo al 77%) rispetto ai servizi telefonici (86%) o allo sportello (88%).

Inoltre,5700 piccoli comuni italiani (pari al 30% della popolazione), aderenti all’Anci, riceveranno la tecnologia per la Pec (la cosiddetta raccomandata elettronica), il progetto emoticon e la firma digitale. Il finanziamento è pari a 2 milioni di euro.

Le modalità del finanziamento saranno presto rese note nell’Avviso sul sito del Dipartimento per la digitalizzazione nelle pubbliche amministrazioni e l’innovazione.

Invece, i numeri forniti dal ministro Renato Brunetta in merito alla lotta all’assenteismo (-40% di “fannulloni”), sono stati criticati e ridimensionati da un dettagliatissimo articolo de L’Espresso: il meno 41% dello scorso novembre sarebbe crollato al meno 33% di aprile, per contrarsi al meno 27% di giugno e infine evaporarsi a un modesto meno 11,5% di luglio. Insomma, sembra che la sirena del mare valga più della, pur meritoria, cura Brunetta.

Anche sulla Pec, la cosiddetta raccomandata elettronica, sono piovute critiche e pesano seri interrogativi degli esperti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore