PA, Protocollo d’intesa per maggiori sinergie tecnologiche

Autorità e normative

L’ulteriore rafforzamento dell’alleanza tecnologica in atto tra la Ragioneria
Generale dello Stato e il Cnipa coinvolgerà anche firma digitale e posta
elettronica certificata

Semplificare le procedure contabili e rendere più agevoli i controlli interni mediante un più massiccio ricorso agli strumenti dell’ICT, per migliorare l’efficienza operativa della pubblica amministrazione nell’azione di contenimento della spesa pubblica. Questi gli obiettivi che hanno portato ad un ulteriore rafforzamento dell’alleanza tecnologica in atto tra la Ragioneria Generale dello Stato-RGS e il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione-CNIPA. Un secondo protocollo d’intesa in tal senso, dopo quello del luglio 2005, è stato infatti siglato oggi dai rappresentanti dei due organismi, Mario Canzio e Livio Zoffoli, nell’ambito delle linee guida governative per lo sviluppo della Società dell’Informazione. In particolare, le maggiori sinergie tra i due enti pubblici punteranno a valorizzare le opportunità offerte dalle modalità ASP (Application Service Provider), ossia applicazioni che si attivano attraverso specifici siti, semplificando e favorendo l’accesso e l’utilizzo dei sistemi informatici. «La RGS ed il CNIPA», ha spiegato Canzio, «convengono che, nell’ambito del servizio in modalità ASP, in corso di attivazione da parte della Ragioneria, siano progressivamente erogate le funzionalità di contabilità finanziaria, di contabilità economico-patrimoniale e di contabilità analitica, allo scopo di rendere completa e coerente la filiera delle scritture contabili». Da parte sua Zoffoli ha sottolineato che «alla luce dell’ottima collaborazione instauratasi in questi anni tra CNIPA e RGS, che ha consentito di affinare conoscenze e competenze tecnologiche, si è deciso di incrementare la collaborazione e le sinergie per meglio sfruttare i vantaggi tecnico-organizzativi e la maggiore affidabilità che possono derivare da una gestione unitaria delle componenti applicative e di quelle tecnico-organizzative di erogazione del servizio». Ulteriore beneficio di questa nuova sinergia sarà l’incremento della diffusione della firma digitale e della posta elettronica certificata, ossia la raccomandata elettronica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore