Palm sceglie IBM per offrire applicazioni Java sui palmari Tungsten

AccessoriWorkspace

L’ambiente WebSphere Micro di IBM, in licenza a Palm Solutions Group per la linea di palmari Tungsten, offrirà i vantaggi della piattaforma Java agli sviluppatori di applicazioni per palmari

La relazione formalizzata lo scorso luglio tra IBM e Palm, ha portato l’azienda di palmari a licenziare l’ambiente di run-time certificato WebSphere Micro Environment (WME) Java 2 Micro Edition (J2ME) di IBM, per un futuro utilizzo sui palmari Palm Tungsten. Grazie all’unione del leader dei computer palmari e di un leader nello sviluppo delle soluzioni Java, questo accordo rafforza la relazione esistente tra Palm Solutions Group e IBM e attesta la crescente importanza delle soluzioni Java embedded nell’era dei computer. Insieme, Palm Solutions Group e IBM offriranno un ambiente di sviluppo per il settore dei computer palmari basato su standard aperti e che consentirà notevoli risparmi. Palm Solutions Group ha scelto WME di IBM in quanto offre l’ambiente di run-time J2ME più potente e flessibile disponibile ad oggi, compatibile con i più recenti standard definiti da Java Community Process (JCP). Questa è la prima volta che Palm Solutions Group ha accordato una licenza a Java Virtual Machine (JVM) per una completa distribuzione con i propri computer palmari. La comunità di sviluppatori Palm potrà avere accesso al run-time J2ME che sarà sviluppato e sintonizzato appositamente per lavorare sui palmari Palm Tungsten. La comunità di sviluppo di Java, che conta oltre 3 milioni di membri, potrà sviluppare e utilizzare applicazioni business per i professionisti in movimento e applicazioni consumer per accedere ad informazioni e giochi in movimento, utilizzando il linguaggio e gli strumenti nei quali gli utenti hanno già investito. WME di IBM consentirà di supportare gli standard di settore per Connected Limited Device Configuration (CLDC) e Mobile Information Device Profile (MIDP), in conformità con Sun Technology Compatibility Kits (TCK), che permetterà ai palmari Tungsten di eseguire con semplicità le applicazioni MIDlet Suite compatibili con J2ME. Palm Solutions Group renderà, inoltre, disponibile un kit gratuito di strumenti standalone per sviluppatori da utilizzare con qualsiasi ambiente di sviluppo compatibile con J2ME. Il prestigioso WebSphere Studio Device Developer (WSDD) di IBM verrà ora ottimizzato per la creazione di applicazioni Java basate su palmari Palm. WSDD basato su Eclipse può essere integrato con altri strumenti WebSphere Studio per offrire una soluzione di sviluppo Java end-to-end. La flessibilità di WME offre, inoltre, accesso ai componenti aziendali, quali DB2 Everyplace e MQ Series Everyplace. I prodotti saranno disponibili a partire dall’autunno 2003. Dal10 al13 giugno IBM e Palm Solutions Group presenteranno questa nuova piattaforma alla conferenza JavaOne presso il Moscone Convention Center di San Francisco.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore