Palm: sembra cosa fatta

AziendeMercati e Finanza

Voci sempre più insistenti affermano che Palm sta definendo l’acquisizione
con il suo compratore. Motorola, Nokia? o chi altro?

Dalle indiscrezioni dei giorni scorsi si è passati a qualcosa di ben più consistente. Le voci che circolano riguardo l’acquisizione di Plam potrebbero avere una conferma già nella giornata di oggi. Si parla di Motorola, Nokia ma anche di importanti fondi di investimento come Silver Lake Partners e Pacific Group. Motorola rimane però in prima fila e, sempre stando alle indiscrezioni, la cifra potrebbe essere di 2 miliardi di dollari. Un esborso consistente che però, a detta degli esperti, non sarebbe poi così alto. Perché i risultati finanziari di Palm non sono disastrosi, grazie anche alla riorganizzazione attuata recentemente. Secondo Gartner il mercato smartphone nell’ultimo trimestre 2006 è cresciuto del 50% portandosi a 73.9 milioni di unità, Palm ha una quota di mercato del 3.2%. E la trimestrale, chiusa il 3 marzo, evidenzia un fatturato in aumento del 6%, ma profitti in caduta libera: -61% La vendita sarebbe infatti da imputarsi più che altro a un mercato sempre più complesso, quello degli smartphone in particolare, molto competitivo e che vede in gioco realtà ben più solide di Palm. L’acquisizione potrebbe essere quindi un buon rilancio per tutti i prodotti Palm. Sotto una forte ala protettiva.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore