Panasonic Lumix TZ100, la compatta superzoom

Dispositivi mobiliMobility
0 1 Non ci sono commenti

CES 2016 SLIDESHOW – Panasonic presenta due compatte superzoom, Lumix TZ100 e TZ80, e un super telezoom 24-720 mm. Lumix TZ100 si presenta con un sensore importante da 1 pollice. Post-Focus e 4K Photo tra le caratteristiche interessanti e non esclusive di questi modelli

Panasonic, in occasione di CES 2016 presenta la nuova compatta superzoom Lumix TZ100, per inquadrarla immediatamente diretta competitor delle Canon PowerShot della serie G. Questa nuova Lumix si presenta con un potente zoom 10X (corrispettivo di un 25-250mm nel mondo del formato 35mm) e – soprattutto – il sensore da 1 pollice, che amplia le possibilità di scattare a sensibilità elevate (alti ISO) con riduzione ulteriore del rumore. Lumix TZ100 è la prima fotocamera della serie TZ a offrirsi con un obiettivo Leica DC (f2.8-5.9). Noi la abbiamo tenuta tra le mani e utilizzata per i primi scatti in anteprima, pochi giorni prima della fiera americana. Le impressioni sono molto buone, date anche da un robusto corpo in metallo ben bilanciato e con linee filanti e pulite.

Panasonic Lumix TZ100
Panasonic Lumix TZ100

Il motore di elaborazione del segnale è il collaudato Venus Engine che elabora saturazione, luminosità e cromìa separatamente per un più fedele risultato finale. Lumix TZ100 può inoltre registrare video in formato 4K a 25 fps in MP4 e video full-hd in formato AVCHD. Non è di secondaria importanza l’implementazione delle riprese 4K in questo modello perché questa funzione permetterà di avere – dai video – immagini da 8 Megapixel e a 30 fps e  questo vuol dire non perdere mai l’istante più preciso che si sarebbe voluto immortalare.

Ancora più apprezzabile la funzionalità Post-Focus, ne abbiamo già parlato su ITespresso: in pratica è possibile scegliere il punto di messa a fuoco dopo aver già effettuato lo scatto, questo perché Light Speed Auto Focus, il sistema che agisce alla velocità di un decimo di secondo, e la tecnologia Depth From Defocus (DFD), si combinano per calcolare la distanza tra fotocamera e ogni soggetto, ottenendo la messa a fuoco migliore per 49 aree specifiche di ogni fotogramma. Un esempio? La tipica foto del matrimonio con testimoni e sposi vicini e voi che vi accorgete che è a fuoco più il testimone che la sposa. Ecco, ora potete rimediare anche dopo lo scatto.

LUMIX post focus
Panasonic Post Focus – Consente di scegliere l’area di messa a fuoco dopo lo scatto

LUMIX_2squali

Lumix TZ100 integra il supporto WiFi con la funzione QR Code per abbinare in un unico passaggio la fotocamera a smartphone e tablet e quindi l’immediata pubblicazione sui social. la fotocamera arriva ad Aprile in Italia nella doppia variante Titanio e Nero.

Panasonic Lumix TZ80

Questa proposta ha anche una ‘sorellina’ minore, sì, le impressioni sul corpo macchina per esempio non sono state in occasione dell’anteprima ottime, come sul modello Lumix TZ100. Nel modello TZ80 si parla di un sensore da 18 MP, più piccolo, con uno zoom Leica con fattore di ingrandimento complessivo di ben 30X, quindi il corrispettivo di uno zoom 35mm a lunghezza focale 24-720mm. Anche su questo modello sono presenti la funzione 4K Photo e la funzione Post-Focus. E anche su questo modello la disposizione dei comandi consente di personalizzare gli scatti in pochi passaggi agendo in manuale. Il controllo è demandato a un anello dedicato che da solo permette il controllo di zoom, diaframmi e tempi di posa. E’ presente il display touch da 3″ a 1 MP, connettività Wifi integrata.

Panasonic Lumix TZ80
Panasonic Lumix TZ80

L’ultima importante segnalazione tra le novità Panasonic in ambito fotografico è un super tele 100-400mm asferico con f4.0-6.3. Si tratta di un Leica  DG Vario-Elmar 100-400mm (un 200-800 mm nel mondo dei 35mm) f4.0-6.3 Asph, con stabilizzazione ottica (OIS), costituito da 20 elementi in 13 gruppi, a bassissima dispersione.

Può completare la dotazione della vostra Lumix, è del tutto sigillato per potervi aiutare anche quando gli agenti atmosferici vi sono avversi, inoltre è costruito in modo che gli interruttori e i comandi Focus Limiting, Power OIS e messa a fuoco manuale, restano solidali con l’anello sul quale è fissato l’attacco per il treppiede, rimanendo così alla vostra portata anche quando ruotate la fotocamera. Questo gioiellino supporta perfettamente le riprese in 4K con motore per l’autofocus in grado di arriva a riprendere a 240 fps.

Panasonic Lumix CES 2016

Image 1 of 20

Lumix TZ100

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore