Panda rileva bot in crescita nel 2005

Sicurezza

Secondo Panda Software è stata la minaccia più diffusa per il secondo anno consecutivo con più di 10 mila nuove varianti rilevate

Panda Software ha rilevato come i bot abbiano consolidato la loro posizione come una tra le minacce principali di Internet, nel panorama del nuovo malware. Secondo i dati dei laboratori della società i bot rappresentano più del 20 per cento del totale del nuovo malware rilevato nel 2005. Bot (abbreviazione di “robot”) è un programma che può raggiungere i computer in molti modi rimanendo in memoria, in attesa di comandi da parte degli autori, normalmente via Irc. Il successo di questa minaccia è dovuto alla sua natura dagli scopi multipli, in quanto è in grado di eseguire ogni genere di ordine, aggiornare le vulnerabilità attraverso le quali si diffonde, per aumentare le possibilità di infettare i Pc. I bot sono usati di norma per creare network allargati, conosciuti come botnet, usati dagli autori per realizzare azioni di larga scala, come l’invio di spam o di altro malware. Il nuovo focus del malware è legato alla professionalità sia nella sua creazione che nella ricerca di ritorni finanziari. Per questa ragione, il numero di codici sviluppati in una famiglia potrebbe raggiungere addirittura migliaia di varianti, un numero troppo elevato da affrontare per una protezione basata sulle firme di file. Ad esempio, nella prolifica famiglia dei Gaobot, sono state registrate più di 6 mila nuove varianti solo nel 2005. Le botnet sono un tipo di crimine cibernetico. Coloro che le controllano usano malware distribuiti in Internet per catturare e prendere il controllo di nuovi Pc. Una volta conquistata la rete, la rilasciano a spammer, blackmailer per lanciare spam, eseguire attacchi per bloccare determinati servizi, distribuire spyware etc. tutto questa rappresenta un business altamente lucrativo nei confronti degli utenti e dei network aziendali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore