Paranoie e videogiochi

Management

Dopo la strage nel campus universitario, anche editare la mappa di un
videogioco può essere pericoloso.

Dopo l’episodio del massacro nel college della Virginia gli americani sembrano in preda a paure poco razionali. In Texas un giovane diciassettenne di origini cinesi è stato arrestato e poi espulso dalla sua scuola per aver pubblicato sul suo sito personale una mappa personalizzata del gioco Counter-Strike personalizzata con la piantina della sua scuola. Il gioco, che è uno sparatutto strategico, è diventato quindi il pretesto per una caccia alle streghe che rischia di rovinare la vita a un giovane che perderà l’anno scolastico pur avendo un ottimo profitto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore