Patch più veloci, ma non abbastanza

CyberwarSicurezza

Le aziende hanno imparato a difendersi meglio contro le falle. Tuttavia non sempre adottano le patch in tempi utili

Qualys ha fotografato il tempo impiegato dalle imprese per mettere una patch a metà dei sistemi aziendali. Uno studio triennale ha studiato l’andamento di 21 milioni di vulnerabilità critiche in 32 milioni di network scan. Il progresso nell’adozione delle patch è significativo:le aziende sono diventate più veloci del 10%. Ma ancora le patch non arrivano rapidamente su tutte le macchine. I sistemi esterni sono più salvaguardati di quelli interni (48 giorni contro 19 giorni nell’adottare una patch). Purtroppo anche le vulnerabilità sono sfruttate sempre più velocemente, creando l’85% dei danni nei primi 15 giorni dall’identificazione di un bug.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore