Patteggiamento Antitrust, Intel paga a Amd 1,25 miliardi di dollari

Autorità e normativeNormativa

In cambio della cifra ricevuta, Amd metterà fine a tutte le cause Antitrust contro Intel. Nuovo accordo di licenze incrociate quinquennale

Intel e Amd patteggiano per mettere una pietra sopra il braccio di ferro antitrust che si trascina da anni. Intel paga a Amd 1,25 miliardi di dollar i.

In cambio della cifra ricevuta, Amd metterà fine alle cause Antitrust contro Intel alla corte del Delaware e ai due casi ancora pendenti in Giappone, azzerando tutte le cause antitrust a livello mondiale.

In base all’accordo, Intel e Amd siglano anche un nuovo accordo di licenze incrociate quinquennale. In base all’accordo GlobalFoundries, frutto dello spin-off di Amd, potrà essere completamente separata da Amd, e non più una sussidiaria (il precedente accordo proibiva la condivisione di segreti).

Insomma, pace fatta fra Amd e Intel. Solo settimana scorsa New York aveva mosso nuove accuse antitrust contro Intel: i problemi Antitrust di Intel non erano più limitati all’ Unione europea , al Giappone e alla Corea del Sud . Federal Trade Commission aveva infatti messo Intel sotto la lente anche negli Usa per verificare se il colosso dei chip avesse usato strumenti illegali per escludere la rivale Amd dalla concorrenza. Ma ora è tutta acqua passata.

Amd s’impenna del 25% a Wall Street dopo la risoluzione della lunga disputa Antitrust con Intel.

Leggi: Antitrust Ue, multa miliardaria per Intel

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore