Paura del grande fratello con l’Rfid

CloudServer

Le etichette intelligenti si stanno diffondendo e presto si potrà essere
rintracciati ovunque

I ministri europei delle Telecomunicazioni, riuniti a Lussemburgo, per parlare di roaming e poste privatizzate, hanno invece dedicato grande spazio alle etichette intelligenti. Si chiamano Rfid e più volte all’interno delle nostre news abbiamo evidenziato come, se utilizzate in modo scorretto, possono trasformarsi in vere e proprie minacce alla privacy individuale. Basta infatti che il microprocessore sia presente (non disattivato) in uno qualsiasi degli oggetti che si hanno con sé, e si potrà essere individuati via radio. Nel chip, inoltre, potranno essere presenti un’enorme quantità di informazioni. C’è insomma grande inquietudine per la privacy, come ha ammesso lo stesso ministro delle Comunicazioni Gentiloni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore