PayPal bandisce i browser a rischio

CyberwarSicurezza

La società di pagamenti online sta mettendo in atto un piano per impedire l’uso dei servizi di pagamento dai Web browser che non hanno la protezione anti-phishing

La società di pagamenti online non si era mai preoccupata in passato di come i propri clienti accedono ai servizi, in molti casi esponendosi inconsapevolmente alla sottrazione delle credenziali d’accesso. Ora intende farlo.

Un rischio per il conto online e la carta di credito di chi usa il sistema di pagamento PayPal, tra i più bersagliati dal fenomeno del phishing.

La società sta mettendo in atto un piano per impedire l’uso dei servizi di pagamento dai Web browser che non hanno la protezione anti-phishing.

In particolare, eBay intende escludere dalle transazioni i browser che non supportino certificati EV SSL (Extended Validation Secure Socket Layer).

Questo comprenderà l’esclusione dei browser più vecchi e vulnerabili, ma non solo. Mentre Internet Explorer 7 è già dotato di EV SSL, Firefox e Opera ne hanno annunciato il supporto nelle prossime versioni. Anche il browser di Apple Safari potrebbe essere escluso, in mancanza di un aggiornamento.

PayPal sarà una delle prime realtà ad adottare i certificati EV SSL. La società raccomanda inoltre un migliore uso di blacklist e avvisi anti-frode come mezzi efficaci per proteggere i consumatori dalle sottrazioni d’identità.

Fonte: The Inquirer

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore