Pedopornografia, maxi operazione in Rete

Autorità e normativeNormativa

Telefono Arcobaleno denuncia un incremento del fenomeno

Nelle ultime ore siamo venuti a conoscenza del blitz anti pedofilia online con 53 indagati in 31 città italiane: si tratta di un’inchiesta internazionale condotta dalla polizia di Catania in collaborazione con l’Interpol e le autorità tedesche, che ha preso l’avvio dalla terribile immagine di abusi su una bambina. Prendiamo spunto da quest’ultimo caso per dare le cifre sul fenomeno della pedopornografia in Rete. Telefono Arcobaleno denuncia l’incremento del numero dei siti pedofili, dopo un lieve calo registrato nel 2006. Ecco il rapporto per i primi quattro mesi del 2007: dalle 1.260 segnalazioni mese di gennaio 2007, si è passati alle oltre 2000 di aprile. Tra i frequentatori di siti pedofili, spiccano: statunitensi, tedeschi, russi, giapponesi, francesi, italiani, olandesi, svizzeri. Milano avrebbe il triste primato di capitale della pedofilia on line, secondo l’associazione Telefono Arcobaleno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore