AziendeMercati e Finanza

Per 8 lavoratori su 10 l’ufficio fa rima con carta e fogli stampati

Epson: Per 8 lavoratori su 10 l'ufficio fa rima con carta e fogli stampati
2 8 Nessun commento

La de-materializzazione fa progressi in ufficio, ma l’83% dei dipendenti europei preferisce la tangibilità del cartaceo. La metà di chi non ha una stampante, pensa di acquistarne una. L’indagine targata Epson

La de-materializzazione avanza, ma l’83% dei dipendenti europei ritiene che l’ufficio senza carta sia un’utopia irrealizzabile. Infatti, otto lavoratori su 10 in Europa, intervistati da Epson, preferiscono la tangibilità del foglio stampato.

Dal nostro studio risulta evidente che, nonostante i progressi in campo digitale, le persone continuano a lavorare con la carta e per determinate attività preferiscono stampare invece che lavorare sullo schermo” ha precisato Flavio Attramini, Head of Business Sales di Epson Italia. L’88% degli intervistati stampa in media 21 lavori al giorno: in primo luogo, report, seguiti dagli allegati delle email e dagli stessi messaggi di posta elettronica.

Epson: Per 8 lavoratori su 10 l'ufficio fa rima con carta e fogli stampati
Epson: Per 8 lavoratori su 10 l’ufficio fa rima con carta e fogli stampati

Da una ricerca targata Epson, condotta  su un campione di 3.600 dipendenti in Europa, emerge che la crescente digitalizzazione sul luogo di lavoro non manda in pensione gli uffici tradizionali. Quelli senza carta sono ancora scarsamente diffusi, perché impiegati di fascia d’età diversa (sia i Baby boomers che i Millennials) preferiscono la tangibilità della carta.

Trentacinque anni fa, nel 1978, Frederick Wilfrid, esperto anglo-americano in scienze dell’informazione, immaginò per la prima volta un ufficio de-materializzato.

Ma il passo dall’utopia alla realtà non è breve: le stampanti continuano a essere impiegate giornalmente e il 77% degli intervistati afferma di non potervi rinunciare senza intaccare la produttività. Inoltre, ben l’83% ritiene che un ufficio senza fogli stampati e materiale cartaceo “non sia uno scenario realistico”. Solo il 4% ha spiegato di non avere una stampante in ufficio; ma la metà pensa di acquistarne una.

Jack Uldrich, futurologo, famoso a livello mondiale, ritiene che “l’ufficio senza carta non si è concretizzato per lo stesso motivo per cui i forni a microonde non hanno sostituito quelli tradizionali. Ogni tecnologia presenta vantaggi unici e tangibili e la carta non fa eccezione. Si potrebbe affermare che è il più importante strumento mai inventato per trasmettere, condividere e diffondere informazioni. Infatti, recenti studi scientifici hanno dimostrato che le persone comprendono e assimilano le informazioni fornite molto meglio su carta rispetto a quelle presentate in formato elettronico“.
Infatti, il 61% degli intervistati teme che la probabilità di “commettere errori nel modificare un documento elettronico” aumenti rispetto al modificare “uno stampato.”

ITespresso è il sito di tecnologia dedicato a tutti coloro che sono appassionati dei trend del mercato IT, non solo di nuovi prodotti (smartphone, tablet, app innovative…) ma anche dei fenomeni che stanno cambiando il modo di lavorare: virtualizzazione, collaboration, cloud, byod. Attento alle innovazioni apportate dal mondo social, ITespresso guarda con interesse le dinamiche dei social network, da Facebook a Google, dando consigli e strumento concreti anche alle piccole e media imprese per utilizzare l’IT a vantaggio del business.

Seguici