Per Attachmate la Soa si declina Soh

Aziende

Synapta è la nuova linea di prodotti che indirizza il Service-Oriented
Host per garantire l’allineamento tra sistemi host e nuove direzioni tecnologiche

Attachmate illustra la propria strategia Soa e conia la sigla Soh (Service Oriented Host), che sottolinea la centralità dei servizi per garantire l’allineamento tra sistemi host dell’azienda e le nuove direzioni tecnologiche e, a supporto di questa strategia lancia una nuova famiglia di prodotti, Synapta. “Si parla di Soa (Service Oriented Architecture) come se si trattasse di un punto di arrivo o di una tecnologia specifica più che di un approccio che rispetta la naturale evoluzione degli ambienti IT”, ha dichiarato Jean-Jacques Dubray, Technical Architect di Attachmate. “La realtà è che i nostri clienti affrontano problemi di business che sono spesso legati a dipendenze tecnologiche, e i servizi rappresentano una soluzione per risolvere alcuni di questi problemi. Abbiamo coniato il termine ‘Soh’ per illustrare la nostra convinzione che i servizi rappresentano un ponte tra la dipendenza dell’azienda dai sistemi host e le nuove direzioni tecnologiche; sarebbe un errore presentare ai clienti soluzioni tecnologiche che ampliano il gap che un orientamento ai servizi si prefigge invece di colmare”. I prodotti Synapta consentono di ottimizzare il workflow delle applicazioni host; permettono di creare interfacce utente intuitive per nuovi gruppi di utenti e di sviluppare molto rapidamente nuove applicazioni per il Web; è inoltre possibile creare applicazioni composite, arricchendo le applicazioni host con Web Service, codice personalizzato e dati provenienti da database esterni, e trasformare dati e logica host in servizi riutilizzabili per lo sviluppo di nuove applicazioni. “Ci sono ovviamente molte strade per implementare una Service Oriented Architecture”, ha aggiunto Markus Nitschke, vice presidente Corporate Marketing in Attachmate. “Per essere competitivi nel nostro mercato si richiedono estese competenze non solo riguardo a tecnologie e prodotti, ma anche verso le esigenze dei clienti. È necessario determinare caso per caso, la migliore soluzione: per esempio, i Web service sono sempre il modo migliore per il riutilizzo dei sistemi host? I Web service non sempre si allineano bene con le dipendenze sincrone dei mainframe, e in questo caso potremmo consigliare un approccio diverso. Comprendere le caratteristiche delle applicazioni è fondamentale per poterle trasformare in servizi. Attachmate può contare su un’approfondita conoscenza dell’ambito host per aiutare i clienti ad implementare architetture orientate ai servizi”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore