Per chi ha paura del Blackout

Aziende

Estate Calda in ufficio e continuità operativa in pericolo? Ecco le 5 regole di Apc per affrontare il prossimo blackout in tutta tranquillità

Il periodo estivo è ormai caratterizzato da temperature che continuano a salire senza lasciare tregua. L’elettricità erogata giornalmente in Italia raggiunge livelli sempre più elevati, con un record storico di 54.100 Megawatt erogati nella sola giornata delllo scorso 29 giugno. In questo scenario American Power Conversion per andare incontro alle incertezze delle aziende e per aiutarle a proteggersi dai disturbi dell’alimentazione elettrica in ufficio ha elaborato una sorta di vademecum in 5 punti. In effetti ormai non si tratta più di sapere “se” si verificherà un’interruzione di alimentazione ma caso mai “quando” si verificherà, per cui è meglio non farsi cogliere impreparati. Non potendolo prevedere in modo preciso, ecco cosa fare per proteggere i propri apparati ed evitare di incorrere in perdite di dati critici, danni alle apparecchiature elettriche, fermi macchina e conseguenti ripercussioni economiche. La regola numero uno è di calcolare il numero di apparati che si desidera proteggere, quindi bisogna suddividerli in due categorie “critici” e “non critici”: ossia, se devono funzionare ininterrottamente, ogniqualvolta vengono accesi, o meno. La terza consiglia di collegare tutti gli apparati non critici a un dispositivo di protezione contro le sovratensioni e la seguente esorta a non dimenticare di proteggere tutti i possibili punti d’ingresso, comprese le linee di trasmissione dati, con un dispositivo di protezione contro le sovratensioni. Infine è necessario collegare tutti gli apparati critici a un Ups adeguato. Indipendentemente dalla causa, temporale estivo o blackout energetico, le soluzioni di Apc contribuiscono da sempre a proteggere gli apparati elettronici aziendali in ogni situazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore