Per De Benedetti è finita l’era delle News gratis

Aziende

Dopo il requiem del tutto gratis recitato da Rupert Murdoch, anche il presidente del gruppo L’Espresso vuole monetizzare in maniera più efficace le notizie. E propone: ai giornali una quota del fatturato delle Tlc

Dietro ogni news, ci sono sudore, fatica, suole di scarpe consumate, ma anche capitali investiti (in professionisti, mezzi di comunicazione, infrastrutture eccetera). L’era delle news gratis è al tramonto, spiega Carlo De Benedetti, presidente del gruppo L’Espresso, in un accorato intervento su IlSole24Ore : “Dietro ogni notizia che leggiamo sul giornale, scorriamo sul pc, riceviamo via sms, ascoltiamo alla radio,vediamo in tv c’è il lavoro di molte persone che l’hanno raccolta, controllata, valutata, scritta, registrata, filmata, trattata nel formato necessario, impaginata. Sono giornalisti, operatori, tecnici ad alta professionalità retribuiti con i ricavi della pubblicità e di quanto i clienti sono disposti a spendere comprando il giornale in edicola o pagando un abbonamento“.

Mentre in Italia tiene banco l’indagine Antitrust su Google News , che (in seguito alla denuncia della Fieg) potrebbe fare scuola nel resto del mondo, anche De Benedetti torna sul concetto della fine dell’era gratis delle notizie e dell’avvento dei micropagamenti , ventilato sia da Rupert Murdoch, il tycoon dei media, che dalla stessa Google, in una recente apertura alla stampa in crisi, alla vigilia della presentazione di Fast Flip . Murdoch, settimana scorsa, ha detto che entro qualche settimana le notizie del Wall Street Journal saranno a pagamento su Blackberry e iPhone.

Il 2009, a causa della recessione e del crollo della pubblicità, è stato un anno durissimo per la stampa mondiale: solo in Usa la casa editrice Hearst ha decimato e poi dato l’ addio all’edizione cartacea del Seattle Post-Intelligencer , un giornale con 146 anni di storia alle spalle. Il quotidiano migra online. Anche il San Francisco Chronicle potrebbe essere venduto o chiuso. EW Scripps ha chiuso il Rocky Mountain News di Denver, alla vigilia del 150esimo compleanno. Google è stata costretta a chiudere l’advertising radio di Google (Google audio ads) e Print Ads . L’altro giorno il Presidente Usa Barack Obama, il più hi-tech e Web 2.0 della storia a stelle e strisce, si è sentito in dovere di cantare l’elogio della carta stampata, pilastro delle democrazie occidentali.

Leggi: Google News e la guerra con gli editori

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore