Per gli e-book è il momento della svolta?

Workspace

Wal-mart sfida Amazon nel mercato e-book. Mondadori scommette che i libri elettronici avranno l’egemonia del mercato editoriale fra vent’anni. Invece Hachette dice no agli e-book

Da quando Amazon ha lanciato Kindle 2 e DX, non si parla che di e-book. Sony ha in cantiere una versione wireless del suo storico Sony Reader; Asus sta per scendere in campo con un e-book reader già ribattezzato EeeBook . Anche il mondo editoriale è in fermento.

Wal-mart sfiderà Amazon nel mercato e-book con un marketplace online con un milione di titoli. Ma Wal-mart dovrebbe ricordarsi che la forza di Amazon sta nella strategia cloud computing, oltre che nell’e-commerce.

Anche nella (purtroppo spesso provinciale…) Italia, l’e-book tiene banco: Mondadori scommette che i libri elettronici avranno l’egemonia del mercato editoriale fra vent’anni, quando cresceranno le generazioni che hanno usato l’e-book sui banchi di scuola. Lo ha affermato Gian Arturo Ferrari, direttore generale della Divisione Libri.

Hachette, invece, secondo gruppo editoriale al mondo per vendite, esprime perplessità e ha lanciato un allarme dalle colonne del Financial Times: l’ad arnault Nourry teme che Google e Amazon, i big dell’hi-tech, spazzino via i colossi dell’editoria.

Anche l’Italia ha avviato un’intesa con Google per digitalizzare i volumi di 47 strutture statali.

L’e-book, insomma, cresce, ma fa paura.

Infine il Kindle, l’e-book reader di Amazon, sta conquistando Hollywood: è diventato script Reader alla Lions Gate, lo Studio di“Crash“, “Fahrenheit 9/11” e la serie Tv, premiata dagli Emmy, “Mad Men. Lo racconta InformationWeek.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore