Per i dieci anni di Wikipedia, Jimmy Wales apre polemica con Apple

MarketingNetwork
Wikipedia blocca gli account mercenari

Il 15 gennaio Jimmy Wales di Wikimedia festeggia i dieci anni di Wikipedia, ma critica l’approccio “chiuso” di Apple al Web

Giacca, pantaloni, camicia e cravatta, tutto Louis Vuitton e cappello, Borsalino. In queste vesti appare Jimmy Wales sul patinato Vogue Uomo. Ma Jimbo Wales non si è montato la testa, anzi, per i dieci anni di Wikipedia (10 candeline il 15 gennaio) si limita a festeggiare i 16 milioni di dollari raccolti con le sottoscrizioni, che permetteranno all’enciclopedia libera di rimanere senza pubblicità; ma sogna di raggiungere un miliardo di utenti.

Fondata da Jimmy Wales nel 2001, Wikipedia è oggi il quinto sito più visitato al mondo, forte di 410 milioni di lettori al mese e 17 milioni di articoli in 270 lingue. Sono circa 1.800 gli “amministratori“, sempre volontari e senza retribuzione; e un anno fa ha smentito un esodo di contributors. Wikipedia raggiunse le 10,000 entry nelle prime sei settimane di vita e sono ricapitolate qui.

Secondo American Customer Satisfaction Index, redatto dalla business school dell’Università del Michigan, Wikipedia.org ha ottenuto 77 punti su 100, mentre Google 80. Yahoo! 76, YouTube 73, MySpace 63 e Facebook solo 64 punti.

I punti di forza di Wikipedia sono: l’accuratezza delle fonti (in linea con quella della prestigiosa “Encyclopaedia Britannica“ – fonte Nature); e la filosofia Open source; la geografia. Wikimedia è potuta crescere grazie alla cultura libertaria della Silicon Valley: “Qui nel cuore di San Francisco siamo circondati da quella cultura alternativa che ha costruito una versione libertaria, non mercantile, di Internet. A pochi passi da qui c´è Creative Commons, l´artefice di licenze aperte, contenuti liberi, soluzioni che consentono di sfuggire alla coercizione del copyright privato. A fianco abbiamo la Electronic Frontier Foundation che combatte per la libertà d´accesso a Internet. C´è la Mozilla Foundation e altri pionieri del software aperto. A venti minuti di metropolitana c´è l´università di Berkeley: ci alimentiamo respirando valori di libertà e cooperazione”. Wikipedia insomma trae la linfa vitale sia dalla geografia dei link (la cultura cooperativa della Rete), che dalla geografia reale della Silicon Valley (culla del software libero).

Per il decennale, Jimmy Wales ha però aperto una polemica contro Apple, definendone il suo approccio soffocante. Lo ha detto Jimmy Wales di Wikipedia, pearlando delle regole di accettazione imposte da ambienti web come quello della Mela. Il motivo? Quelli come App store sono ecosistemi di business chiusi, contrari a qualsiasi principio a tutela della neutralità della Rete. Per la cronaca: la polemica con Apple non è affatto strumentale; ma Wikipedia e iTunes compiono 10 anni in questo mese, e forse Wales ha voluto sottolineare la distanza della filosofia open source e del software libero dall’approccio di Apple.

Per il compleanno di Wikipedia, Wales si augura di accrescere il numero degli utenti da 400 milioni a un miliardo nel 2015. Oggi contributors sono all’80% maschi e molti tra i 20 e i 30 anni: forse la crescita di Wikipedia potrà arrivare grazie alle donne e achi arriv dalle materie umanistiche.

”Sono convinto che avremo un grande impatto nel momento in cui la gente comincia ad avere accesso a informazioni fondamentali, comincia a pensare al proprio governo, al governo degli stati vicini, Noi siamo abituati al concetto che tutto quel che vuoi sapere lo trovi facilmente online”, commenta Wales: ”Immagina un mondo dove questo non succede. Nel mondo in cui non si parla inglese non c’e’ lo stesso accesso a questa informazione. E questo rende la gente vulnerabile a tirannie, cattive idee, brutte conseguenze. Sono molto ottimista e orgoglioso dell’idea di far parte di questo processo di democratizzazione”. In queste ore in cui la Tunisia scopre nuove possibilità di libertà grazie all’uso di Internet, il Web offre le sue ricette per la democrazia 2.0.

Dì la tua in Blog Café: Wikipedia compie 10 anni

Jimmy Wales su Vogue
Jimmy Wales su Vogue
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore