Per Ibm arrivano 13 data center

CloudServer

Un investimento di 300 milioni di dollari. Anche a Milano

Agli inizi di agosto Ibm aveva messo in gioco 360 milioni di dollari per rinnovare totalmente in versione verde il suo data center americano, Ora ne sborsa altri 300 per la costruzione di nuovi data center vicino a 11 grandi metropoli. Tra esse anche Milano , insieme a un gruppo che va da New York a Londra a Pechino. Per Tokyo era già stato annunciato un data center con un investimento di 40 milioni di dollari. L’obiettivo è di mettere a disposizione dei clienti aziendali servizi di business continuity nel rispetto dei regolamenti legali dei singoli paesi.

Ibm li ha definiti come “business resilience service delivery center” e faranno leva su attività di cloud computing con un’ampia capacità di virtualizzazione delle risorse comuni. Per la sicurezza e il vaulting dei dati Ibm si appoggerà anche alle soluzioni rese disponibili con la recente acquisizione di Arsenal Digital Solutions. La messa in funzione dei nuovi centri è prevista per la fine di quest’anno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore