Per l’87% degli italiani niente roaming in viaggio all’estero

MarketingNetworkProvider e servizi Internet
Copilot ritorna su Windows Phone 8

Gli italiani temano brutte sorprese in bolletta. E, in vacanza all’estero, preferiscono rinunciare al roaming. Ma gli italiani consultano mappe, leggono email e aggiornano i social network, anche in vacanza

Le vacanze si avvicinano e la voglia di partire anche. In questo periodo storico non si può però non tenere conto anche dei costi. Poter contare su un efficace supporto per migliorare i nostri soggiorni, anche all’estero, è una comodità. Per questo siamo sempre in continuo lavoro per garantire una totale navigazione offline, caratteristica molto richiesta dall’utenza” dichiara David Quin, Head of Consumer Applications, ALK Technologies. Ma quali sono le abitudini e le preoccupazioni maggiori degli italiani in viaggio all’estero nonché il rapporto con il proprio telefonino?

Gli italiani in massa posseggono smartphone: ben il 95% del campione intervistato si è convertito a questo strumento “intelligente”. Ma smartphone significa navigazione web e utilizzo di app. Gli italiani in viaggio temono di trovare in bolletta spese da infarto per la connessione. In particolare quando viaggiano all’estero, fuori dalla UE, il 91% degli italiani esprime questa preoccupazione. Fra chi disattiva il roaming una volta varcate le frontiere italiane, l’87% si dice preoccupato, mentre il 49% dichiara di aver in ogni caso varcato in qualche caso le soglie previste dal proprio contratto negli ultimi 12 mesi.

Gli italiani quando si trovano all’estero perà non rinunciano a leggere le e-mail (80%), ad aggiornare lo stato sui social network (70%). L’era Mobile dei sempre-connesi (“always on”) è un concetto assodato. Tra le app più gettonate, gli italiani in viaggio consultano le mappe (40%), molto utili in particolare quando ci si trova in zone poco note. Sia per individuare nuove rotte e strade, ma anche per ricevere le ultime informazioni su punti di interesse e molto altro.

Chi viaggia, vuole disporre di un supporto di navigazione utile non solo in auto, ma anche in bicicletta o per tragitti a piedi; avere un’app sempre a disposizione, anche offline, che non consuma traffico dati e batteria è decisamente un valido aiuto. Già attive per le piattaforme iOS e Android, sono le applicazioni CoPilot Live Premium, la versione a pagamento con navigazione GPS e informazioni sul traffico real-time e CoPilot GPS, la versione freeche fornisce funzionalità di pianificazione dei percorsi e mappe, che saranno disponibili dall’estate anche per Windows 8.

Copilot ritorna su Windows Phone 8
Copilot ritorna su Windows Phone 8

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore