Per San Valentino non aprire quellemail

Network

Il temibile LoveBug potrebbe ritornare in una sua variante il prossimo 14 febbraio

Il giorno di San Valentino sta arrivando e i sistemisti delle grosse aziende sono in allarme per il possibile arrivo di una variante del famoso virus LoveBug. Secondo una ricerca condotta dallIdc, i rischi potrebbero arrivare soprattutto dalle email, più o meno nella stessa maniera in cui il virus si diffuse lo scorso anno causando danni per 7 miliardi di dollari. Non appena aperta unemail con il Love Bug, viene inviato un messaggio a tutta la lista degli indirizzi dellutente rischiando ben presto di sovraccaricare i server delle mail. Lemail arriva con nel soggetto la frase I Love You. Nonostante la grande pubblicità ricevuta dal virus, una ricerca ha dimostrato come il 37% degli utenti inglesi potrebbe ancora aprire unemail del genere il prossimo 14 febbraio se questa dovesse arrivare da un indirizzo conosciuto. Alistair Kelman, della London School of Economics, fa notare che l11% delle persone intervistate ha ricevuto il Love Bug lo scorso anno. Ma nonostante la grande attenzione riservata dalla stampa al virus, un terzo del campione aprirebbe ancora un messaggio con il virus. Il risultato è molto preoccupante in un periodo dove il rischio infezioni è sempre più alto. Mark Sunner, capo delle tecnologie per Messagelabs aggiunge abbiamo visto che il numero dei virus riscontrati nelle email è decisamente cresciuto nel corso dellultimo anno. Il report dimostra come il giorno di San Valentino possa diventare una grande opportunità per chi scrive virus. Il report ha inoltre pubblicato uninteressante sondaggio dove si scopre che il 54% degli intervistati aprirebbe un messaggio con nel soggetto Great Joke, il 50% con Look at this, il 46% con Re Message, il 40% con No Title e il 39% con Special Offer. Tutti questi subject sono a grande rischio perché tra i più comuni utilizzati dai programmatori di virus.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore