Per sentirsi più sicuri

Sistemi OperativiWorkspace

Il firewall di Symantec è facile da utilizzare e consente una buona personalizzazione delle regole agli utenti più smalizziati.

Norton Personal Firewall gestisce un aspetto spesso sottovalutato dagli utenti domestici: il normale traffico di dati via Internet. Programmi molto noti come lo stesso sistema operativo e Internet Explorer sono piuttosto semplici da violare, sia con apposite applicazioni, sia con il coinvolgimento diretto di un hacker. Anche se tutti speriamo di non essere soggetti ad attacchi, bisogna tenere conto che spesso i pirati (soprattutto quelli dilettanti) colpiscono “a tappeto” solo per il gusto di farlo. Personal Firewall è, come tutti i firewall, un filtro in grado di smistare il traffico di dati in entrata e in uscita, separando quelli desiderati dall’utente da quelli potenzialmente pericolosi. Norton Personal Firewall si divide in varie sezioni, tra cui spicca il classico Firewall, con cui si possono decidere le regole per ogni programma che richiede l’accesso a Internet e il Controllo della Riservatezza, che si occupa di monitorare che tra i dati in uscita non filtrino password o numeri personali precedentemente indicati in fase di configurazione. A contorno di queste funzioni primarie, è disponibile un utilissimo strumento per il blocco della pubblicità che ferma, oltre ai popup, anche gli applet Java e i controlli ActiveX. Inoltre è presente un sistema di rilevazione delle intrusioni e un interessante strumento di verifica della sicurezza che, appoggiandosi al sito di Symantec, è in grado di simulare un attacco e controllare il grado di protezione del PC. Personal Firewall è un programma complesso e ricco di opzioni che purtroppo sono mal documentate nello scarno manuale in dotazione. È poco intrusivo rispetto ai concorrenti e spesso in grado di configurarsi da sé. Infatti riconosce al primo avvio i programmi più diffusi (i vari browser, ICQ, Outlook Express e così via) per creare regole specifiche che garantiscano il loro funzionamento immediato. Personal Firewall è comunque in grado di creare regole funzionanti anche per le applicazioni non inserite nel suo database: spetterà all’utente approvarle. Il software è quindi dotato di un buon equilibrio tra le impostazioni predefinite e le possibilità di personalizzazione esclusiva degli utenti più esperti. Da questo punto di vista Personal Firewall permette di gestire tantissime regole e impostazioni. Nel complesso un ottimo software: peccato per il manuale di istruzioni non all’altezza.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore