Perplessità sull’iPhone

Dispositivi mobiliMobility

Analisti divisi sul futuro dell’iPhone Apple. Sarebbe troppo costoso per ciò
offre.

Dopo un primo generale entusiasmo, gli analisti cominciano a dividersi sul futuro dell’iPhone, il dispositivo annunciato in questi giorni da Apple. I primi dubbi riguardano il prezzo. Secondo la società di analisi Forrester Research, 499 dollari con un contratto biennale è un prezzo troppo elevato per i consumatori, abituati a pagare mediamente circa 100 dollari per gli altri dispositivi. Apple si è posta l’obiettivo di vendere 10 milioni di iPhone entro il 2008, ma gli analisti ritengono che questo target è troppo ambizioso; dipenderà molto da quanto saranno favorevoli le condizioni proposte e da quanto il dispositivo sarà in grado di attirare il pubblico. Steve Jobs, chief executive di Apple, ritiene corrette le previsioni, in quanto nel 2006 sono stati venduti circa un miliardo di cellulari, ma non tiene conto, sostengono gli analisti, che molti di loro erano modelli di costo molto basso. Altri dubbi sorgono in specifico per il mercato europeo, dove la tecnologia 3G sta oramai diventando uno standard. E il rilascio della prima versione con connettività solo Gsm e Gprs/Edge, sostengono gli analisti di Ovum, è considerato troppo limitante.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore