Persi nelletere statunitense milioni di SMS

MobilityNetworkWlan

Le compagnie telefoniche guadagnano normalmente 10 centesimi (di dollaro) su ogni SMS inviato, ma non sempre arrivano a destinazione

Ogni mese, negli Stati Uniti, milioni di SMS tra telefoni cellulari vanno perduti, e la possibilità di successo della connessione delle due parti dipende dalla rete utilizzata, rivela uno studio pubblicato mercoledì scorso. La Keynote Systems Inc., che monitorizza la performatività di Internet, sostiene in uno studio che il 7,5% dei brevi messaggi di testo inviati tra diverse compagnie telefoniche vanno perduti. Il servizio, sempre più popolare, conosciuto come SMS (Short Message Service) consente agli utenti di telefoni cellulari di inviare in tempo reale brevi messaggi ad amici e parenti. Normalmente inviare un messaggio costa circa 10 centesimi, mentre non costa nulla la ricezione. In Europa, per il 10-15%, i profitti degli operatori di telefonia, vengono dagli SMS, mentre negli Stati Uniti ladozione del servizio è stata più lenta, dato che fino allanno scorso gli utenti non potevano inviare messaggi ad utenti che avessero scelto altri operatori. La Cellular Telecommunications Internet Association ha calcolato comunque che durante il mese di giugno 2002, sono stati inviati circa un miliardo di messaggi, secondo i dati più recenti. Se la percentuale di messaggi perduti è del 7,5%, significa che milioni di messaggi non hanno mai raggiunto la loro destinazione. Chuck Mount, direttore generale del Wireless Perspective Service di Keynote, sostiene che una percentuale significativa di messaggi persi non solo ha ricadute sui profitti dei gestori, ma può avere conseguenze anche sullutilizzo, da parte dei consumatori, di questo servizio ancora in erba. Tra gli operatori, ATT Wireless Services Inc., il terzo più importante operatore wireless negli Stati Uniti, registra la più alta percentuale di riuscita di invio e ricezione di messaggi. È al primo posto in termini di messaggi inviati ad utenti su altre reti, così come di messaggi inviati sulla propria rete, messaggi che toccano rispettivamente il 95,5% e il 97,8%. Mentre il concorrente Verizon Wireless, il più importante operatore wireless, è al primo posto per ricezione di messaggi, con la percentuale di 95%, ATT Wireless segue con solo un 2%. T-Mobile USA, il sesto operatore in classifica, si è rivelato uno dei peggiori performer. Solo l86% dei messaggi inviati da un telefono T-Mobile ad un utente di unaltra rete e solo l87% di quelli inviati ad un altro telefono T-Mobile sono arrivati a destinazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore