Philips e Benq creano una partnership per la memorizzazione ottica

ComponentiWorkspace

Nasce Philips BenQ Digital Storage

BenQ Corporation e Royal Philips Electronics hanno annunciato di aver formato una società in joint venture, Philips BenQ Digital Storage, per sviluppare, progettare e commercializzare dischi ottici per applicazioni PC. Le azioni dellazienda, che avrà sede centrale a Taipei (Taiwan) e sarà operativa da Marzo 2003, saranno detenute per il 51% da Philips e per il 49% da BenQ. La joint venture permetterà alle due aziende di sfruttare i rispettivi punti di forza, creando unazienda con risorse integrate che metterà a disposizione soluzioni di storage di prossima generazione. Philips BenQ Digital Storage punta a raggiungere nel medio termine una quota di mercato pari al 15%, in un mercato totale annuo di duecento milioni di unità, che al momento rappresenta un valore di 8 miliardi di euro. Commentando laccordo, K.Y. Lee, Chairman e CEO di BenQ Corporation, ha affermato Philips è famosa per la ricerca e il portafoglio di proprietà intellettuale mentre BenQ è forte nello sviluppo, nella produzione e nel marketing. La nuova azienda avrà un ruolo dominante nellindustria dello storage ottico, poiché riunisce le migliori capacità di ricerca, una produzione decisamente efficiente dal punto di vista dei costi e un time-to-market veramente rapido. Mr. Arthur van der Poel, membro del Board of Management di of Philips, ha aggiunto La joint venture conclude la serie di misure adottate per riportare lOptical Storage alla redditività e ci permetterà di essere in ottima posizione per continuare ad operare nel settore dei dati in modo redditizio. La joint venture è basata su una relazione a lungo termine tra Philips e BenQ. La collaborazione nella nuova azienda rafforzerà ulteriormente la piattaforma DVD+RW che già riscuote molto successo. La joint venture si avvarrà del centro di progettazione dedicato alla lettura e/o registrazione dei dati delle applicazioni aperto nellaprile del 2002, che successivamente potrà anche includere dispositivi di memorizzazione ottica per applicazioni consumer.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore