Philips Electronics: utile netto di euro 550 milioni nel primo trimestre.

Workspace

In forte crescita le divisioni Semiconduttori, Consumer Electronics e
Medical Systems.

Come annuncia la società, il primo trimestre 2004 ha fatto segnare un utile netto di 550 milioni di euro, (pari a un profitto di 0.43 euro per azione), rispetto una perdita di 69 milioni (pari a una perdita di 0.05 per azione) registrata nello stesso periodo dello scorso anno. Le vendite nominali sono state di 6,631 milioni di euro, con una crescita del 2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La debolezza del dollaro e delle valute ad esso correlate ha portato ad un impatto negativo del 7%, mentre diversi consolidamenti hanno prodotto un impatto positivo dell’1 %. Su base comparativa le vendite sono cresciute dell’8%, guidate prevalentemente dalla forte crescita nelle divisioni Semiconduttori, Consumer Electronics e Medical Systems. L’utile operativo ha registrato un profitto di 218 milioni di euro, con una crescita di 186 milioni rispetto al primo trimestre del 2003. I risultati positivi dei Semiconduttori uniti ad un aumento delle vendite, al miglioramento dei margini e ai benefici dei programmi di ristrutturazione precedentemente messe in atto ha portato come risultato migliori margini di profitto. Le aziende non consolidate hanno contribuito al profitto netto per 457 milioni di euro, un miglioramento di 481 milioni rispetto al primo trimestre del 2003 con un forte contribuito derivante dalla una diluizione di profitto di 156 milioni sulla partecipazione di Philips in Atos Origin. I risultati di LG.Philips LCD sono stati di 215 milioni di euro ed hanno registrato una crescita di 232 milioni guidata da volumi di vendita significativamente superiori e dall’aumento dei prezzi dei pannelli LCD. Philips ha generato nel primo trimestre 2004 un cash flow positivo di 404 milioni di euro, rispetto un cash flow negativo di 205 milioni di euro nello stesso trimestre dello scorso anno. La percentuale delle scorte rispetto alle vendite si mantiene esattamente inalterata rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ed è pari al 12.1%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore