Phisher alla sbarra

Autorità e normative

Centocinquanta persone sono state denunciate dalle Fiamme Gialle per truffe
ai danni di clienti di banche italiane con l’invio di email fasulle

La Guardia di Finanza di Milano ha denunciato centocinquanta phisher, accusati di truffe ai danni di centinaia di clienti di banche italiane con l’invio di email fasulle. Lo ha riportato il pm di Milano Francesco Cajani assieme agli uomini della Guardia di Finanza del Nucleo di polizia tributaria di Milano. Nel mirino del Phishing era il servizio di home banking di quasi tutti i principali istituti di credito. I phisher spedivano un messaggio di posta elettronica a tutti gli account email di un certo provider, non solo correntisti, chiedendo di fornire il proprio user ID e la propria password per l’accesso al banking online della banca e poi, mediante “intermediari finanziari”, reclutati sempre via email, inviavano le somme truffate nell’Est europeo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore