Phishing all’arrembaggio di Facebook

CyberwarSicurezza

Check Point avverte che il 35% degli  utenti Facebook è potenzialmente a rischio phishing

Il 35% degli utenti Facebook è a rischio phishing, perché mette il suo profilo a disposizione di tutti o perché clicca sui link ignoti che riceve. Questo è il risultato di un recente studio condotto dal team Security Research & Response di Check Point.

Il team ha simulato un attacco di phishing su un campione casuale di utenti Facebook. Utilizzando un profilo Facebook falso e anonimo, è stato diramato un messaggio e-mail privato contenente la dicitura “guarda le mie foto più recenti” ed il link ad un URL. In questo modo è stato possibile individuare quanti utenti hanno effettivamente aperto il messaggio e cliccato sul link.

Il risultato è stato che, sui 200 utenti che hanno ricevuto il messaggio, 71 hanno cliccato sul link e tentato di accedere alla pagina web collegata. Si tratta del 35% del campione. Se il link avesse condotto ad una pagina infetta o ad un sito di phishing, questo significa che oltre 71 macchine e altrettanti utenti avrebbero potuto essere compromessi o subire una frode.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore