Phishing: arrestati italiani per truffa Posta Italiane

CyberwarSicurezza

Uno dei più gravi in Europa: è il segnale di come il crimine informatico in
Italia stia alzando il livello

Arrestate 26 persone, otto delle quali cittadini stranieri residenti in Italia, in una operazione che ha fermato quello che può essere definito uno dei casi più gravi di phishing in Europa. Gli arresti sono seguiti ad un attacco enorme a più di 10mila pagine web nell’ultimo mese, gestito da hackers che cercavano di generare copie dei siti internet, usando per raccogliere i dati degli utenti il phishing via email. Lo rendono noto Finjan, e Yarix: i rapporti di Newswire dicono che la Guardia di Finanza ha arrestato 18 cittadini italiani, più otto Europei orientali nell’operazione denominata ‘Phish & Chip’. Il gruppo segnalato ha spedito l’email truffaldina, dirigendo gli utenti verso siti fasulli di Poste taliane creati ad hoc per rubare i loro dati di login. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore