Piatta la trimestrale di Lexmark

AziendeMercati e Finanza

In linea con le attese, l’azienda di stampanti è cauta per la vendita della
divisione printing di Ibm a Ricoh

La quarta trimestrale di Lexmark è tranquilla, pur essendo in linea con le previsioni, ma l’azienda esprime cautela, dal momento che è Oem per Ibm e Big Blue sta cedendo la divisione stampanti a Ricoh. Il fatturato si è attestato a quota 1,369 miliardi di dollari, rispetto a 1,365 miliardi di un anno fa. I profitti salgono invece da 82,3 a 89,9 milioni di dollari, e cioè da 71 a 91 centesimi per azione. Lexmark però vede una frenata nelle vendite di stampanti a getto di inchiostro e di consumabili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore