Piccoli frutti e piccoli PDA

Management

Palmari e server HP per la raccolta e la vendita di fragole e mirtilli

Sant’Orsola è una delle maggiori realtà italiane nella produzione e commercializzazione dei piccoli frutti. Con sede principale a Pergine Valsugana (Trento), il consorzio riunisce 1420 produttori di piccole e medie dimensioni. Le tecnologie informatiche rappresentano un supporto importante per Sant’Orsola, in particolare per ciò che riguarda la gestione di tutte le informazioni relative ai soci, alla produzione, alle vendite, ai controlli di qualità. Sidera Software ha sviluppato una nuova soluzione ERP basata su un’architettura di tre server HP, tutti collegati in rete. I palmari HP iPAQ lavorano nella logistica dei centri di raccolta e dei magazzini della sede principale. Nel complesso, la soluzione garantisce la perfetta tracciabilità di tutti i prodotti, dal momento del raccolto fino alla distribuzione, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa. Consigliati per le loro proprietà antiossidanti, i cosiddetti “piccoli frutti” (fragole, fragoline, ciliegie, mirtilli, lamponi, more, ribes e uva spina) si diffondono in supermercati e negozi. Tra gli obiettivi di Sant’Orsola vi è anche la diffusione di una maggiore conoscenza delle proprietà dei piccoli frutti, anche attraverso la collaborazione con altre società e centri di ricerca. La cooperativa Sant’Orsola è partner di Interberry, il progetto interdisciplinare integrato per il miglioramento qualitativo dei piccoli frutti e lo studio di nuovi prodotti di trasformazione attivato dal Fondo per la Ricerca della Provincia Autonoma di Trento e realizzato in collaborazione con l’Istituto Agrario di San Michele. Il progetto si occupa della valutazione delle migliori combinazioni in termini di caratteristiche agronomiche e produttive, di valori nutrizionali e tracciabilità sull’intera catena di produzione delle diverse specie di piccoli frutti. La qualità è il valore che distingue la frutta distribuita da Sant’Orsola. Qualità intesa in primo luogo come freschezza del prodotto e rispetto degli standard definiti, ma anche uniformità del raccolto che proviene dai soci. Il consorzio utilizza metodi di coltivazione particolarmente innovativi, controllati con grande accuratezza per garantire la conformità ai livelli di qualità. Oggi la maggior parte della frutta arriva dal Trentino, dove Sant’Orsola ha cinque centri di raccolta. Il clima e la conformazione del terreno di queste zone consentono una produzione concentrata soprattutto nel periodo estivo, con il massimo picco da giugno a set tembre. Per superare il limite della stagionalità, negli ultimi anni Sant’Orsola ha iniziato a lavorare con una serie di produttori italiani, aprendo un centro di raccolta in Calabria e uno a Verona. In questo modo, l’azienda può realizzare un fatturato complessivo di 35 milioni di euro e distribuire quasi 3 milioni di plateau di piccoli frutti ogni anno, che corrispondono a 30 milioni di cestini. I dipendenti variano da 70 a 150 a seconda della stagione. L’attività principale di Sant’Orsola è la raccolta e la vendita dei piccoli frutti: ogni mattina i soci portano il proprio raccolto nei diversi centri, da qui i frutti vengono pesati, smistati e sottoposti ad un breve processo di lavorazione che include la refrigerazione, il confezionamento e l’imballaggio. La distribuzione viene di solito completata entro sera, così da assicurare la consegna del prodotto fresco alla GDO (che rappresenta quasi il 60% del fatturato) e ai mercati generali (40% del fatturato). Gli stabilimenti di Pergine Valsugana e tutti i centri di raccolta sono quindi attrezzati per supportare la catena del freddo nelle celle di stoccaggio. Oggi deve affrontare anche una forte concorrenza che viene dall’estero, in particolare da Germania e Olanda, ma anche da Polonia e Romania. Il successo di Sant’Orsola si basa sempre più sulla qualità dei piccoli frutti, sull’efficienza del servizio offerto ai clienti e sulla capacità di rispondere in modo tempestivo alle evoluzioni della domanda.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore