Piccoli partner cercasi

Workspace

Sempre più canale per Orsyp, costantemente alla ricerca di system integrator
che possano portare il prodotto Dollar Universe (uno schedulatore per
l’automatizzazione dei processi), in ogni parte d’Italia e in ogni mercato
verticale, banche comprese

?La nostra struttura commerciale è limitata e non riusciamo a coprire capillarmente tutto il territorio nazionale. Ecco allora che circa tre anni fa abbiamo cominciato a cercare partner, per lo più system integrator che potessero inserire il nostro prodotto nella loro soluzione?, dice Stefano Scarazza, Operations Manager Southern Europe di Orsyp. ?Oggi più del 50% del business è indiretto e la percentuale è destinata a crescere, tendenzialmente copriremo direttamente solo le grandissime aziende, il resto sarà affidato al canale, grazie al quale siamo riusciti ad avere i positivi tassi di crescita degli ultimi anni?. Fra i partner Orsyp spiccano le grandi realtà come Accenture, Hp, Sun, ma forse ancora più strategiche sono le piccole aziende locali molto forti sul territorio che seguono magari pochi clienti ma che con loro hanno avuto un rapporto privilegiato. Rientrano in questa categoria Bet@net , del gruppo Beta80, Pride Group, Silicondev, Essematica . ?Con questi partner è possibile avere un rapporto più stretto, perché è difficile che abbiano a portafoglio due schedulatori di marchi diversi, se fanno una scelta si specializzano e formano le persone. Siamo sempre in cerca di nuovi partner: più ne abbiamo più aumentiamo il fatturato. Non crediamo che la sovrapposizione sia un problema: ognuno di loro ha la sua fetta di mercato. C’è chi è specializzato nella pubblica amministrazione, chi nelle banche, chi nelle industry?. Pur essendo un mercato strategico (ci sono moltissimi dati da consolidare) è, secondo Scarazza, un mercato piuttosto conservativo che non sta certo attraversando un periodo brillante. ?Non vediamo molto dinamismo, e gli investimenti rimangono al palo, contrariamente ad altri settori come le telecomunicazioni o la pubblica amministrazione. Malgrado questo abbiamo realizzato referenze importanti come Capitalia, o la banca del Sempione. Da sempre le banche privilegiano la sicurezza e preferiscono far fare i pionieri ad altri. Per esempio sono ancora delle società prevalentemente mainframe, quando 10-15 anni fa è arrivato il distribuito sono state le ultime ad adottare questo tipo di architettura server?. Capitalia ha utilizzato il prodotto Orsyp per sviluppare una soluzione che permette di gestire il risk management, ma l’utilizzo potrebbe essere molto più esteso visto che permette di automatizzare tutti i processi. ?Proviamo a immaginare tutti i processi batch delle banche. Proprio perché la sicurezza è importante devono tenere traccia di tutto, dalle anagrafiche dei clienti, alle valute, alle transazioni. E a fine giornata devono consolidare i dati, inserirli in banche dati, integrarli. Ecco questi processi potrebbero, con il nostro prodotto, essere automatizzati?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore