Piquadro MyStartup Funding Program termina al 31 ottobre 2017

AziendeStart Up

C’è dunque ancora tempo per concorrere all’assegnazione della somma di 100mila euro che Piquadro metterà a disposizione dell’impresa più meritevole insieme a un percorso di accelerazione in Silicon Valley

Tecnologia e moda vanno a braccetto. E’ in quest’ottica che il concorso Piquadro MyStartup Funding Program, che promuove l’innovazione e l’intraprendenza premiando le migliori idee di business nell’area della tecnologia applicata all’industria della valigeria e dell’accessorio moda, resterà aperto ancora fino al 31 ottobre 2017.

Per venire incontro alle richieste da parte di molte startup in fase di finalizzazione dei progetti e tenendo conto della complessità della sfida, Piquadro ha annunciato che la scadenza prevista per fine settembre sarà rinviata di un mese.

La borsa di Piquadro per Surface RT
La borsa di Piquadro per Surface RT

C’è dunque ancora tempo per concorrere all’assegnazione della somma di 100mila euro che l’azienda bolognese metterà a disposizione dell’impresa più meritevole insieme a un percorso di accelerazione in Silicon Valley. Entro la fine dell’anno è prevista una giornata-evento per l’assegnazione del premio.

Le 5 start up più promettenti e che meglio rispondono agli obiettivi del programma saranno invitate alla finale e avranno 10 minuti di tempo per spiegare e motivare la propria idea di business di fronte alla stampa, a una platea qualificata e alla giuria che decreterà il vincitore. Il progetto di open innovation di Piquadro gioca su un copy velatamente provocatorio “Solo chi non accetta ciò che appare scontato, può definirsi un vero innovatore”.

“Ho sempre creduto nel potere delle idee e il progetto MyStartup Funding Program vuol essere un incoraggiamento a credere nelle sfide più difficili con l’obiettivo di stimolare l’innovazione e sviluppare le iniziative imprenditoriali meritevoli”, dichiara Marco Palmieri, amministratore delegato di Piquadro. “Il progetto è dunque non soltanto una sintesi dei valori del marchio ma anche un modo per sostenere, con capitali e competenze, i giovani che vogliono realizzare attività imprenditoriali”.