Pirateria musicale, rimossi trentamila link illegali

CyberwarSicurezza

Cancellate decine di migliaia di link per scaricare file mp3 illegali che generavano milioni di download. Giro di vite anche nel Web 2.0: su YouTube, MySpace e Facebook

Grazie all’azione di FPM, Federazione contro la pirateria musicale, sono stati cancellati nelle ultime settimane oltre 30 mila link a file musicali “pirata”, disponibili in rete e riguardanti prevelentemente repertorio italiano. In particolare, oltre 20 mila torrent reperibili sul noto sito tracker Mininova, sono stati rimossi sulla base di segnalazioni giunte dall’a ntipirateria italiana e altr i 10 mila link sono stati rimossi da alcuni fra i principali cyberlocker (servizi di archiviazione remota) fra i qual i Rapidshare e Megaupload. Da una prima analisi, i 30 mila link eliminati avevano già generato oltre 10 milioni di download dal momento della loro messa a disposizione online. L’attività di rimozione proseguirà su base giornaliera al fine di ridurre ai minimi termini la presenza di brani italiani sui siti di hosting remot o. Sempre nell’area del file sharing, grazie alle segnalazioni di FPM, 12 hub e server italiani dei protocolli Direct Connect ed Emule sono stati messi offline. Tali server consentivano ad una comunità di alcune decine di migliaia di utenti la condivisione illegale di brani musicali non autorizzati. Contemporaneamente sono sta ti cancellati centinaia di video musicali non autorizzati immessi su YouTube e sono state rimosse tracce musicali illegali e falsi profili caricati su Myspace e Facebook.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore