Pirateria, Pechino nei guai

CyberwarSicurezza

Gli Usa contro la Cina al Wto: la causa formale per inadeguata protezione di
contenuti e software potrebbe iniziare entro sessanta giorni

Tempi duri per la pirateria cinese: gli Usa depositano una causa alla Cina al Wto. Mentre Microsoft ha annunciato di prevedere che le sue vendite in Cina saliranno di oltre il 20% nel 2007, gli Stati Uniti muovono guerra a Pechino in materia di pirateria. L’amministrazione Bush ha fatto causa alla Cina nella sede dell’Organizzazione mondiale del commercio (Wto). Pirateria e blocco all’accesso di film, software e libri dagli Stati Uniti sono al centro del contenzioso fra Washington e Pechino. La Cina ha 60 giorni di tempo per evitare la causa formale. Le consultazioni sulla doppia denuncia fervono: gli Usa considerano inappropriata la “protezione” dei diritti sulla proprietà intellettuale in Cina, e le aziende americani denunciano miliardi di dollari all’anno di perdite a causa della pirateria.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore