Pirateria, Telecom Italia non è responsabile download utenti

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Telecom Italia, stretta fra l'Ad Patuano, Marco Fossati e il Ceo di Telefonica

Nel caso Telecom Italia – Fapav, il Tribunale civile di Roma ha messo nero su bianco che Telecom Italia non può essere considerata responsabile per il download di materiale illegale da parte degli utenti

Nel caso Telecom Italia – Fapav il tribunale civile di Roma ha stabilito che l’Isp (Internet service provider) non è responsabile dei download illegali. Lo ha detto il Tribunale in risposta ad un ricorso della Fapav.

Telecom Italia non ha aveva la responsabilità di impedire che venissero scaricati film pirata attraverso la connessione Internet fornita in qualità di Isp.

Nel braccio di ferro tra Fapav contro Telecom Italia, Telecom Italia “non solo non avrebbe dovuto, ma nemmeno avrebbe legittimamente potuto interrompere il servizio” non essendo, secondo l’ordinanza, “responsabile delle informazioni trasmesse” (ai sensi dell’articolo 14 comma 1 decreto legislativo 70 del 2003) ed essendo” obbligata contrattualmente – si legge nella nota – alla prestazione”.

Telecom Italia aveva già incassato il sostegno del Garante della Privacy (già arbitro del caso Peppermint).

Telecom Italia non è responsabile dei "download pirata"
Telecom Italia non è responsabile dei
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore