Pitbull: On Line Ordinanza Urgente Per Rischio Aggressioni

CyberwarSicurezza

Ministro Sirchia firma ordinanza urgente per cani potenzialmente pericolosi

Il Ministro della Salute Girolamo Sirchia ha firmato un’ordinanza contingibile e urgente per la tutela dell’incolumità pubblica dal rischio di aggressioni da parte di cani potenzialmente pericolosi. Secondo l’articolo 1 dell’ordinanza sono vietati: l’addestramento di cani di razza pitbull e di cani di qualunque altra razza, inteso ad esaltarne la naturale aggressività o potenziale pericolosità; qualsiasi operazione di selezione o di incrocio tra razze di cani con lo scopo di svilupparne l’aggressività; la sottoposizione di cani a doping. All’articolo 2, fermo l’obbligo di osservare le disposizioni concernenti l’uso del guinzaglio e della museruola per i cani condotti nei luoghi pubblici previste dal regolamento di polizia veterinaria, e’ vietato acquistare, possedere o detenere cani previsti dall’articolo 1: ai delinquenti abituali o per tendenza; a chi e’ sottoposto a misura di prevenzione personale o a misura di sicurezza personale; a chiunque abbia riportato condanna, anche non definitiva, per delitto non colposo contro la persona o contro il patrimonio, punibile con la reclusione superiore a due anni; a chiunque abbia riportato condanna, anche non definitiva, per i reati di cui all’art. 727 del codice penale; ai minori di 18 anni e agli interdetti e inabilitati per infermità. Questi divieti non si applicano ai cani per non vedenti o non udenti, addestrati presso le scuole nazionali come cani guida. Chiunque possegga o detenga cani di cui all’articolo 1, riporta una nota diffusa dall’Ufficio stampa del Ministro della Salute, e’ tenuto a stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile per danni contro terzi, definita secondo i massimali e i periodi di durata stabiliti dal Ministero delle Attività Produttive. L’ordinanza ha efficacia per un anno dalla data dell’entrata in vigore, che decorre dal giorno stesso della sua pubblicazione sulla G.U. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore