Più di 15 milioni di italiani telefonano mentre guidano

Mobility

L’infrazione più comune degli italiani al volante consiste nel parlare al cellulare mentre sono al volante. Il 63% delle infrazioni commesse non viene punita e oltre un milione e mezzo di automobilisti paga di tasca propria

Non c’è solo l’alcool a mettere a rischio la vita degli italiani alla guida, ma anche il cellulare. Oltre 15 milioni di italiani telefonano mentre guidano: l’infrazione più comune degli italiani al volante consiste proprio nel parlare al cellulare mentre sono al volante. Lo riporta un’indagine di Assicurazione.it e TNS Italia.

Inoltre il 63% delle infrazioni commesse non viene punita e oltre un milione e mezzo di automobilisti paga di tasca propria, invece di rivolgersi all’assicurazione.

Gli italiani al volante, oltre a distrasi con il telefonino, non rispettano i limit i di elocità e non mantengono la distanza di sicurezz a. In dettaglio, il 52% dei guidatori, e soprattutto i giovani, parla al cellulare al volante. Nella fascia d’età 18-34 anni il dato, infatti, sale al 58%. Il 35% degli intervistati non mantiene la distanza di sicurezza e quasi un terzo degli italiani al volante (31%) passa con il rosso o non allaccia le cinture. Se può non sorprendere che al sud, quasi un guidatore su 2 non usi le cinture (46%), può far sorridere scoprire che, a livello nazionale, i più restii ad allacciarle siano i patentati cha hanno già compiuto i 55 anni (37% rispetto al 26% dei 18-34enni, ad esempio).

Quella di rimanere legati alla stessa compagnia assicurativa per moltissimi anni, indipendentemente dal fatto che si guidi un’auto o una moto, è una cattiva abitudine propria del nostro Paese”, ha dichiarato Alberto Genovese, CEO di Assicurazione.it, “ma l’avvento di nuovi strumenti come il nostro sito e, inutile negarlo, la situazione di crisi economica in cui viviamo, stanno contribuendo a modificarla. Non esiste un’assicurazione più conveniente in assoluto e confrontare i prezzi di diverse compagnie permette di risparmiare fino a 500 euro sulla propria polizza”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore