Più facile migrare a Itanium 2 con i nuovi server Unisys ES7000

Aziende

Prestazioni superiori con i server entry level, high-end e ibridi a 32 e 64 bit, dotati di un nuovo software di gestione

Unisys ha presentato tre nuovi server ES7000 dotati di processore Intel Itanium 2, tra cui il modello ES7000/460, l’unico sistema ibrido che supporta sia Itanium 2 sia Intel Xeon Mp all’interno della stessa unità rack. I nuovi server ES7000 includono anche la nuova versione del software di management Sentinel, che offre tool innovativi di migrazione e di consolidamento di database SQL e Oracle. I nuovi server ES7000, sono stati arricchiti da una capacità di memoria e di calcolo raddoppiata rispetto alla generazione precedente. ES7000/460 è il primo server ibrido basato su Intel Itanium 9M ed è in grado di includere fino a 32 processori Xeon MP e 16 Itanium 2, per un totale di 48 Cpu; inoltre supporta applicazioni da 32 e 64 bit per offrire un accesso più rapido alle informazioni e una transizione trasparente verso gli ambienti Itanium 2. Il nuovo modello è quindi particolarmente adatto per il deployment di applicazioni enterprise multi-tier come Sap, PeopleSoft e Siebel, offrendo in un unico cabinet application server a 32 bit e database server a 64 bit. Unisys ha inoltre apportato miglioramenti al proprio software di management dei database con Application Sentinel for SQL Server 2.0, che supporta ambienti a 64 bit fornendo funzioni diagnostiche in tempo reale e capacità di ottimizzazione del throughput di oltre il 40%, riducendo il tempo di risposta del 20% e minimizzando l’utilizzo del processore del 25%. Questo pacchetto, disponibile sulle partizioni Windows da 32 e 64 bit dei server ES7000 o ClearPath Plus, migliora anche le performance delle applicazioni di business intelligence, supportando implementazioni Olap e analisi delle tendenze. La gamma dei server ES7000 a 64 bit è completata dai modelli a 4, 8, 16 e 32 processori. Tutti i sistemi sono immediatamente disponibili con i nuovi Intel Itanium 2, Microsoft Windows Server 2003, Red Hat Enterprise Linux o Novell Suse Linux Enterprise Server, oltre alla nuova versione del software di gestione Sentinel.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore