Pmi e sicurezza, ancora molto da fare

Workspace

Un’indagine promossa da Websense punta i riflettori su una falsa percezione
della sicurezza da parte delle piccole e medie imprese europee che le rende più
esposte ai pericoli del Web.

Da uno studio condotto da una società indipendente e commissionato da Websense emerge una percezione distorta in fatto di protezione da parte delle piccole medie imprese e un falso senso di sicurezza che le espone a molte delle attuali minacce. Nelle aziende, si afferma nel rapporto, c’è un uso crescente di applicazioni e siti Web potenzialmente pericolosi, ma poca consapevolezza e informazione in merito alle minacce cui si va incontro, nonostante il 45% dei responsabili It e l’83% dei dipendenti ammetta che il loro posto potrebbe essere a rischio a seguito di infezioni da codice maligno che possono colpire le loro società. L’indagine, condotta su un campione di 750 addetti nelle Pmi di 5 paesi europei (Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Olanda), sottolinea come il 98% dei responsabili It ritenga che le tecnologie e le procedure attuate siano sufficienti a garantire la protezione, con oltre la metà (53%) che giudica ?buono? il livello di protezione e un quarto che lo ritiene ?ottimo?, ovvero che l’azienda sarebbe protetta al 100%. Allo stesso tempo, gli intervistati ammettono che le loro aziende non sono in alcun modo protette contro l’uso di applicazioni P2P, non hanno filtri adeguati per Internet e non hanno un blocco per gli allegati degli instant message. Dalle risposte emerge quindi una forte discrepanza tra la percezione del livello di protezione esistente in azienda da parte del responsabile It e lo stato reale della sicurezza all’interno delle imprese. ??Tutte le Pmi ? afferma Maurizio Garavello, country manager di Websense Italia – possiedono una protezione di base, perlopiù firewall e antivirus, ma non vanno oltre, fallendo così l’obiettivo di una protezione ad ampio spettro e mettendo di conseguenza a rischio l’azienda, i suoi dati e i suoi dipendenti?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore