Pochi gli artigiani in Rete

Network

Presentato uno studio dellAbacus sulla diffusione della Rete tra le aziende artigiane in Italia

In occasione di un convegno della Confartigianato a Riccione, sono stati presentati i risultati di unindagine Abacus sullutilizzo della Rete della piccola imprenditoria italiana. Se consideriamo che attualmente in Italia, circa un terzo della popolazione utilizza Internet (31%), vediamo che le aziende artigiane si collocano al di sotto di questa media con il 24%. Tra queste collegate, il 72% utilizza la Rete per trarre informazioni utili allattività, ma appena il 38% sfrutta i diversi servizi online come quelli bancari. Solo un quinto delle aziende ha deciso di investire nella pubblicità su Internet, ma un altro 15% avrebbe intenzione di farlo a breve. Il 29% delle aziende intervistate dispone già di un sito Internet, mentre il 18% ha intenzione di aprirlo a breve. Lo strumento della Rete più utilizzato rimane comunque di gran lunga la posta elettronica che viene usata regolarmente dall81% della attività già collegate. Francesco Giacomin, segretario generale di Confartigianato, ha commentato che Le imprese artigiane devono pensare a soluzioni su misura e il concetto di Rete deve entrare nel diritto italiano, anche con qualche modifica del codice civile. Per quanto riguarda gli aspetti che frenano laccesso alle nuove tecnologie, Giacomin ha puntato il dito contro la carenza di una formazione adeguata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore